Bed and breakfast Lake Maggiore

Da Visitare In Zona

Ristoranti, Dove Mangiare



Al Tranvai D' Antan
: ristorante in casalingo di fine '800, ad un passo dalla famosa Villa Della Porta Bozzolo ( patrimonio FAI ) di Casalzuigno, a pochi minuti dal Lago Maggiore e da Varese, facilmente raggiungibile anche da Milano e da Lugano. Cucina tradizionale e gourmet, preparata al momento con particolare attenzione alla selezione degli ingredienti, rigorosamente di stagione. Possibilità di menu personalizzati per banchetti, eventi privati, pranzi o cene di lavoro.

Trattoria Calianna: nasce a Laveno Mombello nel 1983 sulle ceneri di una vecchia locanda lavenese. La cucina rigorosamente casalinga e basata sulla stagionalità dei prodotti è curata direttamente dalla titolare nonché cuoca Brigida. L’amore per una cucina sana e tradizionale e la continua ricerca di tipici sapori italiani sono elementi costanti del nostro modo di operare. Qui troverete un ambiente confortevole e familiare dove potrete assaporare piatti della cucina mediterranea caratterizzati da una forte impronta campana date le origini della cuoca, non mancano tuttavia piatti tipici della zona come il risotto al pesce persico o la polenta. Gradita prenotazione.

La Casera: Eros Buratti è un affinatore di formaggi, professione antica, che fa parte ella tradizione delle nostre zone, circondate dal verde dei pascoli di montagna. Il territorio è ricco di piccole aziende che artigianalmente si dedicano alla produzione lattiero-casearia, mettendo al vertice delle priorità la qualità, l’accuratezza nella selezione delle materie prime, la conoscenza e la competenza nella scelta dei prodotti da immettere sul mercato. L’affinatore, come spesso dice anche Eros, è colui che porta il formaggio “dall’asilo, all’università”, dalla cantina di stagionatura, alla tavola. 

Ristorante Milano: in una antica casa che si affaccia sul lago da ben tre generazioni viene offerta una genuina cucina tipica piemontese grazie alla quale è possibile riscoprire gli antichi ma genuini sapori della zona. Specialità pesce ( rigorosamente del lago Maggiore ) ma non solo.

Hostaria Al Camino: Un vecchio cascinale sapientemente trasformato in ristorante alla fine degli anni ’60. Un’ampia terrazza estiva da cui si può godere di una splendida vista sul Lago Maggiore. Tre sale interne, piccole ed accoglienti, tra cui una con il caratteristico camino che da il nome al localePicturee una con grandi vetrate che si affacciano verso il lago. Una cucina semplice ma curata, dove tutto è rigorosamente fatto in casa: tagliatelle, ravioli, lasagne, tagliolini, crespelle, gnocchi alla parigina e la famosissima zuppa di cipolle. Certificato d'eccelleza Trip Advisor 2013.

Arte e Storia



Villa Panza: immersa in uno splendido parco di 33,000 metri quadrati, Villa Menafoglio Litta Panza si affaccia sulla città di Varese dal colle di Biumo Superiore.La dimora venne edificata intorno alla metà del XVIII secolo su una preesistente "casa da nobile" per volere del marchese Paolo Antonio Menafoglio, vivace uomo di mondo e abile banchiere con interessi a Milano e a Modena.

Villa della Porta Bozzolo: tra affreschi e roseti la Villa ha offerto per cinque secoli ospitalità, prima come residenza di campagna poi come nobile dimora di rappresentanza. Conservata come uno scrigno all'interno di un imponente parco a terrazze che ospita anche un'antica edicola affrescata, rivela al suo interno tutto il sapore rococò di una "Villa di Delizia".

Arcumeggia: un piccolo paesino di montagna situato tra la Valcuvia e la Valtravaglia ed è conosciuto come il "Paese dei Pittori" in quanto sono presenti, lungo le pareti esterne delle case, numerosi affreschi. Alcuni degli autori che hanno realizzato tali opere, sono tra l'altro stati molto conosciuti e pertanto hanno reso ancor più famoso questo piccolo paese, che ora è spesso preso d'assalto da numerosi visitatori curiosi di visionarlo. Tra gli autori che hanno realizzato le opere, alcuni sono: Giuseppe Montanari; Aldo Carpi; Umberto Faini; Ferruccio Ferrazzi; Francesco Menci; Eugenio Tomiolo; Carmelo Nino Trovati; e molti altri.

Santa Caterina Del Sasso; abbbarbicato su uno strapiombo di parete rocciosa a picco sul lago, l'Eremo di Santa Caterina del Sasso è senza dubbio uno tra gli scenari più suggestivi del Lago Maggiore. Alla Chiesa si accede attraversando un portico formato da quattro archi a tutto sesto, d'impronta rinascimentale. L' edificio attuale ha una struttura davvero singolare, frutto della fusione di tre cappelle, che erano originariamente distinte e che sono sorte in epoche differenti. Numerosi sono i cicli pittorici presenti all'esterno e internamente alla chiesa, che coprono un periodo che va dal XIV° al XIX° secolo. Arte e storia si integrano splendidamente in un quadro naturale tra i più suggestivi, quasi una balconata che si protende verso il golfo borromeo, Stresa e le isole.

San Defendente: è la più nota e la più amata delle mete soltesi. La magia e la suggestione del luogo sono legate al suo silenzio e allo scenario splendido che, da là, l'occhio abbraccia. Giunti a Solto Collina seguire le indicazioni per Esmate (fraz. di Solto Collina) attraversate la piccola frazione in direzione Cerete, dopo il cimitero di Esmate sulla destra troverete una piccola chiesetta con a lato un parcheggio. La chiesetta di San Defendente è raggiungibile solo a piedi, parcheggiare l'auto e seguire le indicazioni per il "sentiero natura del Sebino". A San Defendente durante l'anno si svolgono alcune manifestazioni tra cui: la camminata enogastronomica (maggio) la sagra alpina (guigno)festa della comunità (luglio) con cucina tipica.

San Gaudenzio: è un importante luogo di culto cattolico della città di Novara, in Piemonte, famosa per la sua cupola, alta 121 metri, opera di Alessandro Antonelli.Il complesso architettonico è composto da tre elementi principali realizzati in differenti fasi costruttive: la chiesa, il campanile e la cupola.
 
Civica Raccolta di Terraglia, Palazzo Perabò: dal 1971 il Museo Internazionale Design Ceramico è allestito in un prestigioso Palazzo cinquecentesco, Palazzo Perabò, in Cerro, una località del comune di Laveno Mombello. E’ la doverosa testimonianza della lunga Storia ceramistica di Laveno Mombello che ha ospitato, a partire dal 1856, importanti manifatture. Tra i direttori artistici delle ceramiche lavenesi, Giò Ponti, Guido Andlovitz, Antonia Campi sono stati i più prestigiosi. Il loro design ha dato un'impronta insuperata nella produzione della ceramica. Le raccolte e le donazioni sono di Richard-Ginori, Scotti-Meregalli, Franco Ravelli e altri.
 
Isola Bella: è un luogo sorprendente grazie a fioriture ricorrenti ed inestimabili tesori d’arte che si fondono in un armonioso microcosmo. Trasformata da scoglio a giardino fiorito oggi l’isola appare come un vascello che fluttua sulle azzurre acque del lago Maggiore così come nell’intento del suo fondatore Vitaliano VI Borromeo. Visitare questo luogo vi permetterà di immergervi per un giorno in un’epoca passata dove il gusto barocco si mescola virtuosamente con l’architettura verde del giardino creando un connubio che non ha eguali.
 
Museo del Paesaggio Prince Paul Troubetzkoy: il Museo del Paesaggio si offre al pubblico con le collezioni di Pittura, Scultura, Archeologia e Religiosità popolare, le quali consentono di conoscere vari aspetti dell’arte e della storia del territorio provinciale.Inoltre, dal 1978 il Museo ha riacquistato – recuperando le finalità originarie volute dal fondatore – un rapporto vitale con il paesaggio circostante, sviluppando un’attività continua di conoscenza e di tutela dei suoi beni culturali, artistici e ambientali.

Giardini



Isola Madre: è un prezioso gioiello incastonato nelle acque del lago Maggiore.Conosciuta in tutto il mondo per le sue raffinatissime collezioni botaniche, è la più grande delle isole del Verbano ed emerge dalla superficie dell’acqua con un profilo esuberante, tracciato dalla vegetazione rigogliosa che si estende sulla maggior parte della sua superficie e dalla massa squadrata del palazzo, costruito sulla sponda meridionale e sul punto più elevato dell’isola.In posizione defilata rispetto all’Isola Bella e all’Isola dei Pescatori, fu probabilmente la prima tra le isole ad essere abitata. Alla lussureggiante natura del giardino si affiancano l’antico palazzo, al cui interno si conservano prestigiosi arredi di Casa Borromeo, e la cappella di Famiglia con la bella facciata decorata da pannelli in terracotta.

Villa Taranto: chi ha vissuto a Verbania, sul Lago Maggiore, per lungo tempo o una stagione o anche solo un pomeriggio d'estate, ha certo visitato il giardino di Villa Taranto. La notorietà di cui gode in tutto il mondo non dispensa infatti i più frettolosi dal trascorrervi un paio d'ore.L'aspetto odierno del giardino di Villa Taranto non è un frutto spontaneo, ma il risultato, plasmato nel tempo di una laboriosa elaborazione intrapresa dal Capitano Mc Eacharn nel 1931.Entrare nei giardini di Villa Taranto è come compiere un viaggio attraverso paesi lontani.

Hiking & Trekking



Parco Nazionale della Val Grande: è un'area naturale protetta, interamente compresa nei confini della provincia del Verbano Cusio Ossola, istituita nel 1992 per preservare la zona selvaggia più estesa delle Alpi e d'Italia. Il parco comprende l'intera Val Grande, la laterale Val Pogallo e parzialmente le valli Vigezzo, Cannobina, Ossola ed Intrasca.

Cascata del Toce: la più bella, la più potente tra le cascate delle Alpi.La cascata del fiume Toce è la seconda più alta in Europa: ha un salto d'acqua di 143 metri.La cima è un ottimo punto di osservazione da cui si può ammirare la cascata in tutta la sua grandezza.La Cascata del Toce è visibile nella sua maestosità solo per brevi periodi durante l'anno, poichè le sue acque vengono raccolte nel bacino di Morasco, a monte della cascata, e, attraverso una galleria a condotta forzata, raggiungono la centrale dell'Enel a Ponte per essere utilizzate nella produzione di energia elettrica. 

Alpe Devero: è una conca di pascoli situata nella Valle Devero (VB) a 1631 metri s.l.m. di altitudine in un ampio pianoro; è circondata da fitte macchie di conifere e dalle vette del Monte Cervandone, Punta della Rossa e Pizzo Fizzi; vi si trovano un gruppo di casolari, baite caratteristiche con i tetti in pietra.Dall'alpe Devero è possibile raggiungere Binn in Svizzera passando (escursionisti esperti) per il bivacco a 2.429 metri in val Buscagna costruito dal CAI di Omegna in ricordo dei giovani soci Luigi Combi e Piero Lanza morti il 19 luglio 1970 sul Canalone Marinelli (parete Est Monte Rosa).

Zermatt (Praborgne in francese): è un comune svizzero del Canton Vallese di 5.746 abitanti, a 1616[1] metri d'altezza. È situato in fondo alla Mattertal, nella sezione est del Canton Vallese. La fama di Zermatt è data dalla famosa montagna che sovrasta il piccolo paese vallesano, il Cervino (in tedesco Matterhorn), ma nel suo territorio ricade anche parte del massiccio del Monte Rosa. Zermatt è una rinomata stazione di turismo invernale ed estivo delle Alpi, patria dello sci alpino, con numerosi impianti di risalita e molti chilometri di piste.

Shopping



Pallanza: affacciata sul Lago Maggiore, in una posizione privilegiata di fronte al Golfo Borromeo, Pallanza è un elegante cittadina che insieme a Intra, costituiscono i due principali nuclei abitativi del comune di Verbania.Questo antico borgo di origine romana, come documentato da un cippo votivo marmoreo del I secolo d.C. custodito nella Chiesa di Santo Stefano, è oggi un rinomato centro turistico ricco di alberghi, ville e parchi.Il centro storico è percorso da antiche contrade e piazze fiancheggiate da signorili palazzi d'epoca decorati da portali, portici, capitelli e archivolti. Il lungolago di Pallanza, tra i più belli del Lago Maggiore, offre una suggestiva passeggiata tra l'arcipelago delle Isole Borromee da un lato e facciate colorate, porticati, balconcini fioriti, terrazze e caffè dall'altro: animato giorno e notte dai turisti, rappresenta il principale punto di ritrovo cittadino.

Intra: La cittadina, che insieme a Pallanza, Suna e altre più piccole frazioni, costituisce il Comune di Verbania, divenuto capoluogo di provincia nel 1992, si affaccia sulle acque del Golfo Borromeo.Vivace centro turistico, dotato di strutture ricettive e servizi, Intra (intra flumina) deve il suo nome alla sua stretta collocazione tra i due torrenti San Bernardino e San Giovanni. Borgo di origine medievale, Intra conserva ancora oggi alcune tracce delle proprie origini lungo le sue principali vie come San Vittore, che che dal lungolago porta alla omonima chiesa (con dipinti del XV e XVI secolo), via San Fabiano che conduce a Piazza Castello o Vicolo del Freschetto che porta alla bella Piazza San Rocco. 

Arona: quinta città della provincia per popolazione, oggi è un centro turistico-terziario sulle sponde del lago Maggiore, il cui sviluppo è stato favorito dalla sua posizione sulla via del Sempione e dal comodo collegamento con Milano (autostradale e ferroviario).Nel comune è localizzato il Mercurago, uno degli Antichi insediamenti sulle Alpi, dal 2011 nell'elenco del patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

 

Polidora Bed And Breakfast
Lago Maggiore
Italia

Polidora B&B on Facebook

+393497826474 Bed And Breakfast Lake Maggiore Polidora
via Gerolamo Pirinoli 421014Laveno Mombello
  See How We Rate!

Partner FAI

Partner FAI

Contatti e Location

Tel. +39.349.782.64.74

Polidora Bed and Breakfast
via Gerolamo Pirinoli N. 4
Laveno Mombello (VA)
Lago Maggiore
Italy

P.IVA / VAT IT04365790155 - Privacy    © All Rights Reserved
Polidora B&B è una Foresteria Lombarda Varesina
Powered by 3Bit Seo Agency Milano